HEY MZUNGU, HOW ARE YOU?


È passato un mese da quando ho messo piede in questo Paese. Un nuovo posto da chiamare casa, nuove amicizie, cibi differenti. Fortunatamente sono un tipo che si adatta subito. Casa è all'interno di uno slum di Kisumu. Proprio così, uno slum, quello che tutti associano alle città africane: spazzatura ovunque; vacche, capre, galline, che mangiano quel che possono finendo spesso con l’avere una dieta che include per metà plastica e cartone; fogne a cielo aperto maleodoranti e decine di bambini che ti saltano addosso appena ti vedono.

Noi siamo mzungu, siamo bianchi, ed ogni volta che ci vedono è una festa. Passi ¾ del tempo per strada a rispondere che va tutto bene e a stringere mani: per i bambini è diventata una specie di canzone che ripetono di continuo: hey mzungu how are you? I’m fine and you?

Ed è proprio la gente la parte più preziosa, il vero cuore dell’Africa. Superando il primo step iniziale dove sei visto come una banconota con le gambe, tutti vogliono essere tuoi amici. Ci sono molti altri bianchi a Kisumu ma nessuno vive nello slum (o meglio qualcun altro c'è, ma è davvero raro vederli in giro per il "quartiere") quindi per loro è ancora più strano quando capiscono che siamo tutti sulla stessa barca.

Lavoriamo in una ONG (Ecofinder Kenya) che si occupa di progetti ambientali sul lago Vittoria (conservazione, ecoturismo, biodeigestori, educazione ambientale) e di imprenditoria sociale per le donne di Dunga, un piccolo villaggio di pescatori a qualche chilometro da Kisumu. Il lavoro è poco, molto poco, quindi occupo le giornate tra la gente del luogo: persone che posso davvero definire amici, che non mi chiedono soldi o di offrirgli da bere, tutt’altro, spesso e volentieri pagano loro per me. Mi hanno portato in alcuni posti che da solo non avrei mai scoperto, ho bevuto la busaa, che mi hanno descritto come birra ma nient’altro è che mosto (la producono in settimana e si beve solo di domenica, dopo 3-4 giorni di fermentazione), e che decisamente non è per il mio palato.

Dal 21 al 23 ottobre abbiamo preso un piccolo break da questa città lacustre per visitare una delle principali attrazioni del Kenya: il Maasai Mara. Credo sia un po’ il sogno di tutti sin da quando si è bambini. Guardando i documentari, i cartoni animati, un po’ tutti sognano di andare a vedere quelle bestie feroci, quei giganti della savana e le spettacolari fasi delle migrazioni attraverso il fiume Mara. Esperienza fantastica, anche se davvero costosa: come dicevo per i bianchi è tutto super caro e per chi non è qui in vacanza, come noi, spesso diventa anche difficile poter fare qualcosa di diverso dalla quotidiana routine.

Abbiamo ancora moltissimo da imparare dal Kenya e dalla sua gente e non vediamo l’ora di inoltrarci più a fondo in questa straordinaria avventura.

#EVSHAPPY #EVS #Kenya #Italy #mzungu #Nyalenda #Kisumu

Featured Posts
Próximamente habrá aquí nuevas entradas
Sigue en contacto...
Recent Posts
Archive
Search By Tags
No hay tags aún.
Follow Us
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
Sign up for newsletter

I have read and accept the privacy policy

Sign me up for your newsletter

The Cazalla Intercultural Association informs you that the personal data that you provide by filling in this form will be treated by Cazalla Intercultural Association responsible for this website.

The purpose of the collection and processing of personal data that I request is to manage the subscription to this subscription and send periodic bulletins with information and prospective offer of products or services.

Legitimation: Consent of the interested party.

As a user and interested I inform you that the data you provide will be located in the Wix servers (email marketing provider of BeVolunteer) within the EU. See Wix privacy policy. (https://www.wix.com/about/privacy).

The fact that you do not enter the personal data that appears on the form as mandatory may have the consequence that your request can not be answered.

You can exercise your rights of access, rectification, limitation and deletion of the data in info@cazalla-intercultural.org as well as the right to submit a claim to a control authority.

You can consult the additional and detailed information on Data Protection on my website: http://www.bevolunteer.net, as well as consult my privacy policy.

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon
  • White Twitter Icon

Coordinated by:

This project has been funded with support from the European Commission. This website reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.

LEGAL